Colazione dei canottieri a Bougival

colazione dei canottieriAnche Renoir,inizialmente,era scettico sul principio di una pittura d’ispirazione naturale,pensava che in fondo il museo fosse ancora il luogo dove si imparava meglio a dipingere.Ma l’amicizia con Monet e soprattutto il lavoro in comune a Bougival e poi ad Argenteuil,contribuirobno a definire il suo linguaggio sulla base di una tecnica a rapidi e brevi tocchi di pennello,con cui catturare la luce e l’effetto comp,essivo di una situazione naturale.In quel periodo,per le sue ricerche sui riflessi luminosi colorati,usava ritrarre i modelli sotto gli alberi,colpiti qua e là dai raggi del sole filtrati attraverso le foglie,ottenendo singolari effetti.Nonostante le consuete difficoltà con la critica,la pittura di Renoir riusciva più piacevole al pubblico.La sua più originale interpretazione dell’impressionismo rimase,fino ai primi anni ottanta,quella delle scene di gruppo all’aperto di cui fa parte anche la Colazione dei canottieri a Bougival.

Olio su tela
129×172 cm
Phillips Memorial Gallery,Washington

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply